Energia biomassa

Energia biomassa: cos’è, vantaggi, benefici e costi

Le energie ecosostenibili stanno crescendo a livello esponenziale. Il green power sta mandando in secondo piano l’utilizzo di combustibili fossili o di sfruttamento territoriale.

Purtroppo, a livello di investimenti, ci si crede ancora poco. Siamo abituati ad usare il petrolio e l’energia nucleare, che porta delle gravissime conseguenze a livello di inquinamento e anche di disastri ambientali.

L’energia a biomassa, nel 2019, ha segnato molti punti a suo favore, poiché si stanno costruendo delle centrali per la creazione di energia utilizzabile per la grande distribuzione. C’è ha notare che anche durante il lockdown, con l’economia totalmente bloccata e una riduzione dei trasporti, si sono notati diversi vantaggi.

La biomassa, come suggerisce il termine stesso, si tratta di combustibili biologici che vengono poi ammassati e inceneriti producono energia facilmente trasformabile. Parliamo di scarti e rifiuti vegetali che derivano da sottoprodotti agricoli o immondizie biodegradabili.

Li troviamo anche negli scarti delle falegnamerie o anche delle foreste, perfino le bucce della frutta sono “biomassa”.

La biomassa, vantaggi privati e globali

La biomassa la possiamo usare anche nelle case private tramite delle stufe o caldaie con questo meccanismo.

Solitamente sono quelli che si usano per il riscaldamento in casa, avendo poi un grande risparmio economico. Si è totalmente indipendente dalle energie di distribuzione. Il rendimento calorifero è altissimo e la protezione delle proprie finanze è assicurata.

Nei vantaggi globali elenchiamo che le energie elettriche della biomassa portano a:

  • Ridurre i rifiuti biodegradabili
  • Un inquinamento pari al 15% di quello attuale
  • Una composizione minima di anidride carbonica
  • Il fumo provocato dalla combustione della biomassa è molto leggero e molto meno inquinante
  • Pulizia ambientale
  • Riduzione delle spese nelle bollette

In poche parole la biomassa è una soluzione che potrebbe far ripartire l’economia in modo sano, a basso impatto ambientale e supporta le economie dei consumatori finali.

I benefici di usare l’energia rinnovabile

L’energia rinnovabile è ad uso di tutti.

L’ambiente respira quando si usano delle energie che non sfruttano la natura. I danni delle miniere per reperire le materie prime, gli scavi dei pozzi di petrolio, l’inquinamento della plastica e atmosferico, sta uccidendo il pianeta.

Tramite le nuove tecnologie, come il combustibile della biomassa, il pianeta sta respirando, ma ci sono anche dei vantaggi per l’economia poiché le Nazioni possono diventare indipendenti. Ogni singolo consumatore potrebbe avere dei benefici anche in casa, come le riduzioni delle bollette.

Quanto ci costa la “biomassa”?

La biomassa costa pochissimo, anzi per certi versi è totalmente gratuita.

Ogni nazione che effettua la raccolta differenziata ha un risparmio economico altissimo. Risparmio di denaro che si riversa poi nella trasformazione delle energie per essere dispensata ai consumatori finali.

Per i privati che usano questa biomassa per i propri impianti di riscaldamento, si va a risparmiare fino al 50% rispetto ai combustibili di distribuzione pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *