Monopattini elettrici

Monopattini elettrici: guida alla scelta dei migliori

Negli ultimi anni si sta diffondendo sempre di più l’uso di un mezzo alternativo all’auto e al classico scooter: il monopattino elettrico. Si tratta del monopattino elettrico, una sorta di mini bicicletta elettrica che può essere usata per rendere più veloce la percorrenza di brevi tragitti e muoversi più agilmente nel traffico cittadino. Nato a scopo ludico, questo mezzo ormai è apprezzato anche dagli adulti oltre che dai più piccoli. A differenza del classico monopattino non sfrutta la potenza della spinta delle gambe per muoversi, ma la potenza di generata da una batteria comodamente ricaricabile.

Tuttavia la velocità che può essere raggiunta non è elevata: parliamo di un max di 20 chilometri orari che salgono a 30 nei modelli più costosi ed avanzati.
Solitamente come in una normale bicicletta o scooter, freno e acceleratore sono presenti nel manubrio ma in alcuni modelli il freno potrebbe essere gestito a pedale.

Come funzionano i Monopattini elettrici

Come abbiamo già detto il monopattino elettrico è alimentato da una batteria ricaricabile. Il motore, attraverso un sistema di cavi, riceve la spinta dalla batteria generando potenza che verrà poi trasmessa alle ruote. Negli ultimi anni sono state realizzate nuove tipologie di batterie sempre più efficienti e più durature nel tempo.

Ma quali sono le caratteristiche principali da osservare in un monopattino?
Prima di procedere all’acquisto di un monopattino elettrico è opportuno capire quale modello sia quello migliore per noi e che copre a pieno le nostre esigenze.

Per far ciò bisogna tener conto di diversi fattori:

  • Dimensioni: Spesso il monopattino per adulti viene usato per compiere brevi tragitti in città, come possono essere quelli da lavoro alla fermata della metro per intenderci. Quindi, una volta saliti su questi mezzi, sarà necessario poter riporre il monopattino occupando il minor spazio possibile per non incorrere in multe o malcontento di chi viaggia con noi. A questa esigenza rispondo bene i modelli di monopattino pieghevoli, piccoli e maneggevoli. Se il tratto di strada che percorrete, però, è abbastanza impervio allora si può optare per la scelta di modelli più pesanti e robusti accessoriati in alcuni casi anche di sellino.
  • Autonomia della batteria: Si potrebbe dire che questo è l’aspetto fondamentale da valutare al momento dell’acquisto di un monopattino di tipo elettrico.
    Dobbiamo quindi accertarci che la batteria non ci abbandono dopo pochi minuti dopo il suo utilizzo, poiché questo ci costringerebbe a trasportare il monopattino ormai scarico.
    Di solito l’autonomia di una batteria in un monopattino elettrico, con una ricarica completa, è di circa 40 minuti e bisogna valutare bene se sia adatto all’uso che abbiamo intenzione di farne. E’ utile controllate anche quelli che sono i tempi di ricarica della batteria stessa; per capire quanto tempo bisognerà aspettare per avere di nuovo il monopattino alla sua massima prestazione. Solitamente questo tempo va da un minimo di 3 ore ad un massimo di 8 in alcuni modelli.
    La maggior parte dei monopattini elettrici sfrutta batterie agli ioni al litio, molto sottili e con una prestazione migliore, ma non è raro trovare in modelli più economici batterie agli acidi di piombo molto più economiche e pesanti.
  • Velocità: Come già accennato, nei modelli realizzati per essere utilizzati da adulti la velocità oscilla tra i 20 ed i 30 chilometri orari quindi, se vi aspettate grandi velocità o se ne necessitate, sicuramente questo mezzo non fa al caso vostro.
  • Peso supportato: Altro importantissimo fattore da valutare al momento dell’acquisto è il peso supportato. Le pedane dei monopattini non possono supportare, infatti, pesi troppo elevati. Solitamente i modelli per adulti riescono a sostenere individui che non superino i 100/150 chilogrammi circa mentre nei modelli per bambini il valore massimo si aggira tra i 18 e i 20 chilogrammi circa.
  • Ruote,sospensioni e sistema di frenata: Nell’ottica dell’acquisto di un mezzo abbastanza sicuro suggeriamo di valutare anche questi tre fattori. Le ruote, in primis, determinano il tipo di prestazione che il monopattino potrà affrontare. Due grandi ruote rendono il mezzo ideale per affrontare percorsi impervi, con poca pendenza, con buche o dossi frequenti. Due ruote piccole e sottili, invece, sono indicate per percorsi in città e nel bel mezzo del traffico. Per le sospensioni, invece,la migliore scelta che si possa fare ricade sulla solidità di entrambe le ruote. Ultimo di questi tre fattori, ma non meno importante, è il sistema di frenata.
    Bisogna sempre tenere fare attenzione alla sicurezza e questa è garantita maggiormente da un buon sistema di frenata che consenta di bloccare il mezzo.
    Questi possono essere a pedale o manuale, meccanici e anche rigenerativi (quando si frena la batteria si ricarica). Il sistema di frenata può anche essere posizionato posteriormente o anteriormente al mezzo oppure avere entrambe i sistemi.

Tutte le informazioni sopra riportate circa la portata, la dimensione, l’autonomia e la velocità sono comunque verificabili nella scheda tecnica del prodotto che, vi suggeriamo, di spulciare bene al momento dell’acquisto.

Vantaggi dei Monopattini elettrici

E’ sicuramente il mezzo più pratico da utilizzare in città, al pari o forse meglio di una bici.

E’ necessario un po’ di allenamento i primi tempi, se non si ha praticità o buon equilibrio ma, per i più inesperti,è sempre possibile scegliere di acquistare modelli con il sellino integrato.
Inoltre rappresenta per tutti un mezzo pratico che ci garantisce una buona autonomia negli spostamenti senza dover incorrere in multe poiché riconosciuto come mezzo omologato alla norma vigente. A differenza di una bicicletta, il monopattino elettrico può essere usato a spinta se ad esempio la batteria è scarica o non lo si vuole accendere.

E’ un mezzo semplice da trasportare perché la maggior parte dei modelli è studiata per poter essere ripiegato e posto all’interno di uno zaino o di una apposita sacca. Proprio perché gode di piccole dimensioni ci aiuta ad evitare il traffico, ci evita di inquinare troppo e ci assicura un maggiore risparmio economico perché non bisogna sostenere i costi di benzina, assicurazione o abbonamenti per i mezzi pubblici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *