ICAR
Skip Navigation LinksHOME PAGE » News » Workshop ICAR PLUS – I CST e l’interoperabilità per le province di Trapani ed Agrigento
CISIS
22/07/2010
Workshop ICAR PLUS – I CST e l’interoperabilità per le province di Trapani ed Agrigento
L’obiettivo del progetto CST è quello di consentire il superamento del “digital divide” fra i Comuni medio-piccoli e le altre Istituzioni....

In data 7 marzo 2005 è stato stipulato l’Accordo di Programma Quadro (APQ) in materia di “Società dell’Informazione nella Regione Siciliana” tra la Regione Siciliana e il Ministero dell’Economia e delle Finanze, la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ministero per l’Innovazione e le Tecnologie (MIT), il Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie (DIT) e il Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione oggi DIGITPA. L’APQ prevedeva, in particolare, una serie di interventi, tra cui il progetto CST (Centri Servizi territoriali).

L’obiettivo del progetto CST è quello di consentire il superamento del “digital divide” fra i Comuni medio-piccoli e le altre Istituzioni costituendo nella regione Centri Servizi Territoriali, volti a garantire la diffusione di servizi innovativi.

Più in dettaglio, i CST sono strutture centralizzate costituite da forme aggregative autonome di piccoli Comuni, la cui caratteristica peculiare è quella di avvalersi di servizi in forma associata con l’obiettivo di condividere risorse umane, tecnologiche e finanziarie, favorendo lo sviluppo dell’Information and Communication Technology (ICT) senza significativi incrementi di spesa.

A seguito della pubblicazione dell’Avviso pubblico "Centri Servizi Territoriali (CST), per la promozione di proposte di centri servizi territoriali”, avvenuta in data 04/04/2008, sulla G.U.R.S. n°14, parte II, volto appunto all’identificazione delle aggregazioni di Comuni Siciliani che intendevano dotarsi di un CST, sono stati proposti 9 CST, che in totale coinvolgono 277 Comuni, con una popolazione complessiva di 2.108.652 abitanti.

Al fine di realizzare, in forma cooperante, un programma per la definizione e l’attuazione dei CST a livello regionale, è stato stipulato un Accordo di Programma tra la Regione Siciliana, l’ANCISicilia e gli Enti capofila dei 9 CST. Attraverso l’Accordo di Programma, la Regione Siciliana assicura ai CST e ai propri enti aderenti l’accesso senza oneri ai servizi resi disponibili attraverso la Piattaforma Telematica Integrata (PTI) della Regione Siciliana, in un’ottica di sussidiarietà verticale ed orizzontale all’interno della Pubblica Amministrazione. Allo stato attuale risultano costituiti tre CST.

Nell’ottica di voler estendere i vantaggi e i benefici derivanti dalla costituzione dei CST a tutto il territorio nonché al fine di coinvolgere nella costituzione di nuovi CST i territori delle province di Trapani ed Agrigento, rimasti scoperti nella prima fase, la Regione Siciliana - Assessorato Regionale dell’Economia dipartimento Regionale del Bilancio e del Tesoro Ragioneria Generale della Regione, ha emanato un secondo  avviso “CST II”. In particolare, con tale avviso, si intende promuovere la costituzione di aggregazioni volontarie dei Comuni piccoli  e medi  delle suddette province. I nuovi CST potranno fruire di una serie di servizi tecnologici, a supporto delle attività amministrative e gestionali dei piccoli comuni.

Inoltre, il progetto si propone di coinvolgere, ai fini di una loro possibile adesione, anche i comuni delle altre Province siciliane aventi una popolazione inferiore ai 20.000 abitanti e che non aderiscono ad alcun CST.

I principali benefici che derivano dalla costituzione del CST sono i seguenti:

•        creazione di un ampio e qualificato sistema di servizi per i cittadini, le imprese e gli stessi Enti aderenti a supporto della governance territoriale;

•        diffusione di servizi tecnologici innovativi. Infatti, attraverso l’aggregazione nei Centri Servizi Territoriali, i Comuni medio - piccoli riescono ad usufruire a costi molto limitati di servizi ICT innovativi e ad alta qualità che consentono di ridurre il digital divide con le rimanenti istituzioni locali e nazionali;

•        razionalizzazione degli investimenti ed ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse finanziarie, attraverso l’erogazione di servizi ad alta qualità che consentono di ottenere risparmi sui costi e guadagni in efficienza, nonché di ottimizzare la gestione delle risorse informatiche e delle tecnologie ad esse connesse;

•        supporto tecnologico ai processi amministrativi. L’utilizzo dei servizi offerti dall’iniziativa progettuale consente, infatti, di compiere i normali processi amministrativi con il supporto dei sistemi informatici realizzati. Gli utenti possono, ad esempio:

-               compiere gli acquisti, sia sopra che sotto la soglia di rilievo comunitario, mediante il Sistema di Approvvigionamento Elettronico;

-               visualizzare con gli appositi tool Web GIS dei Servizi Territoriali le porzioni dei PRG di interesse.

In seguito alla pubblicazione dell’avviso sulla G.U.R.S. n. 31, Parte I, del 09 luglio 2010, la Regione Siciliana ha programmato degli incontri di comunicazione sui territori interessati all’avviso, al fine di incentivare alla partecipazione gli Enti Pubblici delle province di Agrigento e Trapani che intendono aggregarsi in un CST.

In tale contesto, nell’ambito del progetto ICAR PLUS, lunedì 12 e mercoledì 14 luglio alle ore 10:00 rispettivamente a Trapani, presso la sala consiliare della provincia, e ad Agrigento, presso l’ex Collegio dei Filippini, si sono tenuti i workshop promossi dall’Assessorato dell’Economia - Dipartimento Bilancio e Tesoro, da Sicilia e-Servizi (la societa' strumentale regionale in materia Ict) e dall'Anci Sicilia, per la promozione dell’avviso “I Centri Servizi Territoriali II”.

Entrambi gli incontri hanno visto una considerevole partecipazione da parte degli Enti Locali appartenenti alle due province.

A Trapani l’incontro si è aperto con i saluti del dott. Giuseppe Poma Presidente del Consiglio Provinciale nonché del dott. Antonino Bambina, dirigente del settore “Innovazioni tecnologiche” della Provincia, mentre ad Agrigento si è aperto con i saluti del dott. Elio Cordaro, Assessore dei servizi demografici ed informatici del Comune di Agrigento.

Successivamente, per ciascuna giornata, il dott. Alberto Barzotti, rappresentante dell’ANCI Sicilia, ha evidenziato l’importanza dell’intervento di promozione e raccordo, da parte dell’ANCI, per gli enti locali del territorio interessati all’avviso per la costituzione dei nuovi CST.

Il rappresentante del Dipartimento Bilancio e Tesoro, ing. Mario Lanza responsabile di attuazione delle policy sulla Società dell’Informazione, ha sottolineato i  benefici che derivano dall'adozione dei CST, mettendo in evidenza l’importanza della piattaforma di interoperabilità, sviluppata nell’ambito del progetto regionale SICARS e di quello interregionale ICAR, nell’utilizzo dei servizi offerti dai CST, che garantiscono standard procedurali e organizzativi.

Di seguito, dal rappresentante della società strumentale Sicilia e Servizi, sono state esposte le linee guida per l’adesione ai Centri Servizi Territoriali.

Dagli incontri è emerso che la Regione Siciliana, focalizzando l’interesse su interventi miranti alla riduzione del digital divide anche attraverso la costituzione dei CST, mira ad assicurare la produzione e l'erogazione di servizi a supporto delle attivita' amministrative e gestionali dei piccoli comuni per garantire una presenza di servizi per cittadini ed imprese omogenea sul territorio regionale.

di Lavinia Daniele
Documenti
I EVENTO ANNUALE ICAR e SPETTACOLO TEATRALE
Approvate le specifiche tecniche
PRIMI RILASCI INFRASTRUTTURALI
ICAR alla Conferenza sull I-Government: verso ESIIG II
"ROSSO, NERO E AZZURRO" al Com-PA di Bologna
Collaudo infrastruttura
ICAR - Come comunicare l'e-government
Rilasciato il kit per l'implementazione del sistema di SLA
Secondo rilascio del pacchetto software per il monitoraggio degli SLA
RILASCIATO IL KIT DI IMPLEMENTAZIONE DEL TASK INF 3
ICAR alla SECONDA CONFERENZA EUROPEA SULL'IDENTITA'
Provincia di Trento - REPLICA SPETTACOLO
II EVENTO ANNUALE ICAR
Video Intervista a Andrea Nicolini
ICARPLUS
PRIMO RAPPORTO ICAR
INTERVISTA - NEWSLETTER ForumPA
Incontro ICARplus a Potenza
Circolarità anagrafica, se ne parla in Basilicata
Calabria e Molise in ICAR
"DA ICAR A ICAR PLUS" - EVENTO REGIONE CAMPANIA -
I documenti approvati dai tavoli SPC all'interno del CNIPA
I tavoli CNIPA sul tema dell'SPC
Cronache dal ROAD SHOW
Regione Lazio:approvata la proposta di legge sulla società dell’informazione.
Definito l'Accordo tra le Regioni per il rafforzamento dell'e-Government
Anagrafe e Cooperazione Applicativa
Il CNIPA pubblica i documenti tecnici relativi al SPCoop
La finestra sul cortile: l’osservatorio
CISIS e Regioni nei convegni di FORUMPA
Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
Corso Almaviva. SOA e BPM
E’ partita il 1 aprile la prima rilevazione dell’Osservatorio ICAR plus
La Cooperazione Applicativa e l’esperienza ICAR:incontro all’Università di Potenza
L'incontro dei Focal Point ICARplus a Roma
Tavolo tecnico sulla circolarità anagrafica - aggiornamenti
EVENTO ICAR - Firenze 8/9 Luglio
E-democracy in Basilicata
EVENTO ICARplus - CALABRIA
IL MODELLO CN dell'Emilia Romagna
Provincia di Trento "Workshop su Comparative e-Government:Il confronto con il Regno Unito"
CIRCOLARITA' ANAGRAFICA-AGGIORNAMENTI
On-line il sistema Osservatorio ICAR plus
FORMAZIONE INNOVATIVA 22 e 23 Giugno 2009
TAVOLO TECNICO SULLA CIRCOLARITA' ANAGRAFICA - AGGIORNAMENTI
PROGETTO INFOMOBILITA’
INTEROPERABILITÀ E COOPERAZIONE APPLICATIVA NELLA REGIONE SICILIANA
IL RAPPORTO - L'OSSERVATORIO ICARplus
26 Ottobre – Regione Campania - Evento ICARplus
15 e 16 Ottobre -Regione Marche. A Camerino il 1°Forum Regionale sull' ICA
16/17 Novembre SEMINARIO CISIS Genova
Tavolo di lavoro sull’ICA nella Community Network della Regione Veneto
Seminario ICARplus - Regione Piemonte
Regione Basilicata-Convegno sulla Circolarità Anagrafica
Lombardia - Evento "Risorse e Comuni"
I due Seminari ICARPlus -Regione Friuli Venezia Giulia
Firmato accordo tra Regione Marche e Università di Camerino per la cooperazione applicativa
Seminario CISIS a Genova - Un breve resoconto
Circolarità Anagrafica - Aggiornamento
L'Assemblea Annuale della CN-ER
CISIS e attività interregionale: al via due nuovi progetti
Abruzzo-Le azioni ICARplus
FARE RETE NEL LAZIO
CONCLUSO IL CICLO DI SEMINARI ICARPLUS IN FRIULI VENEZIA GIULIA
Workshop ICAR PLUS - Le iniziative della provincia di Trapani sulla Società dell'Informazione: il portale cartografico provinciale
ICAR Action 2010 : la trasformazione di ICAR da progetto ad azione sistemica e permanente ha avuto inizio
Emilia Romagna - Seminario "Il Database Topografico Regionale"
Osservatorio ICAR plus: le attività del secondo semestre 2010
CAD - approvato lo schema di modifica
ARTICOLO DEL "SOLE 24 ORE" - Anagrafe e Sanità in prima linea nella digitalizzazione-
SEMINARIO ICAR PLUS – Regione Autonoma Valle d'Aosta
Regione Siciliana - Workshop ICAR PLUS
NOVITA' DALL'OSSERVATORIO ICARplus: Presto online i nuovi dossier regionali
Il 19 maggio 2010 si è riunita la cabina di regia sulla sicurezza alimentare
PRO.DE - Il CISIS prosegue sull’onda dell’innovazione nelle PA regionali
EVENTO REGIONE BASILICATA - 27 Maggio 2010
Workshop ICAR PLUS – I CST e l’interoperabilità per le province di Trapani ed Agrigento
Regione Marche: tre giorni di Formazione per i dipendenti degli Enti locali sul tema dell' ICA
CHIUSA A POTENZA LA PRIMA FASE DEL PROGETTO REGIONALE: “INTEROPERABILITÀ DEI PROTOCOLLI INFORMATICI”
I casi studio della cooperazione applicativa
I dossier regionali 2010 dell’Osservatorio ICAR plus
Il dispiegamento delle infrastrutture di cooperazione al 2010
Progetto ICAR plus: un nuovo semestre di attività
Master in Interoperabilità per la Pubblica Amministrazione e le Imprese
Regione Campania - Formazione - 9 Novembre 2010
Regione Campania - Formazione - 15 novembre 2010
La CN-ER si incontra: dalla cooperazione interistituzionale alla cooperazione applicativa
Trento - Convegno "Mettiamo in Comune l’informazione: come far cooperare i Sistemi Informativi degli Enti Locali"
22 novembre 2010 - A Mestre un convegno su "L'innovazione a sostegno della cooperazione territoriale
eLiguria Cst - Strumenti per lo sviluppo della Società dell'informazione
Convegno “ComunICARe 2010 – La cooperazione applicativa sul territorio piemontese”.
Lombardia - Comunicazione e Formazione in collaborazione con Ancitel
Circolarità Anagrafica: tra sogno e realtà
Pro.DE. - IL SITO WEB
ICARPLUS – Due anni di lavoro insieme
Semplificazione: Innovazione e Cooperazione in Sardegna
Evento CISIS - ForumPA - Genova, 21 febbraio 2011
Articolo del Sole24Ore sul RIIR
RIIR - BREVE RASSEGNA STAMPA
Identità nazionale - Il Rapporto RIIR -
OpenData - spunti di analisi dal rapporto RIIR
Community network: intelligenti, sostenibili, inclusive - Il Rapporto RIIR -
Continuare ad Osservare
Presentato a Genova il Rapporto Innovazione nell’Italia delle Regioni 2011
Monitoraggio - L’ esperienza della Regione Marche
Regione Toscana: Workshop nazionale del progetto di ricerca SIMob
Nuovo CAD: gruppi tecnici per regole tecniche e linee guida
La collaborazione alla base dello sviluppo dell’Osservatorio 2011: imprese e università
Il CISIS a ForumPA
Circolarità Anagrafica: Umbria in produzione
Circolarità Anagrafica: al via la sottoscrizione delle nuove convenzioni
Stato dell’arte dei gruppi tecnici attivi in materia di CAD, SPC, Siti web e Cloud
Il piano Attuativo dell' Azione ICAR 2012
Avviata la rilevazione per il nuovo RIIR