ICAR
Skip Navigation LinksHOME PAGE » News » Continuare ad Osservare
CISIS
09/03/2011
Continuare ad Osservare
L’esperienza maturata in questi anni di lavoro dimostra che per concentrare gli sforzi e le azioni su grandi priorità  a vantaggio di tutti i territori è fondamentale un monitoraggio sistematico delle azioni progettuali, insieme ad una capacità di diffondere rapidamente i risultati che si raggiungono....

Occorre discutere gli elementi chiave e i nodi critici sui quali porre attenzione per pianificare e attuare politiche di sviluppo della SI, che vedono le Regioni come attori fondamentali. L’ammontare delle risorse investite, la propensione a lavorare in rete, il coinvolgendo dei territori, enti locali, soggetti pubblici e privati, trova infatti nei sistemi territoriali regionali la dimensione ottimale.

Per questo è necessario puntare a raccogliere e sistematizzare la conoscenza sulla programmazione strategica a livello regionale, sulla modalità di coinvolgere gli attori locali, sulle infrastrutture per lo sviluppo dell’interoperabilità e della cooperazione applicativa e sugli impatti organizzativi.

Le diverse attività maturate nell’ambito del progetto ICAR Icar plus sull’interoperabilità e la cooperazione applicativa avevano proprio questo significato di stimolo e supporto: nella riflessone puntuale sui risultati, nel fornire elementi e dati originali per comprendere la direzione intrapresa.  Le diverse azioni di rilevazione e monitoraggio, quantitativo e qualitativo (come i dossier tematici regionali e il monitoraggio sperimentale di alcuni progetti e casi di interoperabilità e cooperazione applicativa promosso da Regione Marche con il supporto tecnico dell’Università degli Studi di Camerino) hanno così offerto, oltre ad una aggiornata reportistica e documentazione complessiva sullo stato di avanzamento dell’ICA a livello locale (disponibili sul sito www.progettoicar.it),  occasione di confronto sulle dimensioni prioritarie intorno alle  quali organizzare stabilmente un osservatorio. A questo punto è emerso con tutta evidenza che l’attività di osservatorio deve comprendere il quadro strategico individuato dalle singole regioni, riflettendo sulla modalità di gestione degli interventi e sui diversi modelli di governance adottati a livello locale, l’indagine sulle infrastrutture disponibili per la cooperazione, guardando anche al piano applicativo, allo stato di produzione di servizi e al cambiamento dell’organizzazione.

Da questo percorso nasce la necessità di raccogliere ed organizzare in maniera completa queste informazioni, integrandole anche con altri dati di contesto che aiutano a collocare la posizione dell’Italia in Europa, realizzando il primo Rapporto sull’Innovazione nell’Italia delle Regioni. Con questa esperienza nasce quindi un osservatorio permanente sulle politiche  e sui processi di innovazione in corso a livello regionale e interregionale, nell’ottica del loro dispiegamento nelle regioni e nei territori. Informazioni qualitative e quantitative, fondamentali per il confronto in sede tecnica e politica.

Il quadro che abbiamo davanti agli occhi è fortemente in evoluzione. Pensiamo  a come stanno evolvendo i rapporti tra i diversi attori locali. Sempre di più le comunità locali sono contesti in cui si punta  a definire un approccio sistemico, standard e obiettivi comuni. Gli interventi avviatati nei diversi contesti dimostrano una sostanziale consonanza tra loro, si tratta ora anche di condividere modelli comuni e valorizzare le esperienze. La cooperazione interregionale da questo punto di vista sempre di più agevola la progettazione territoriale: per la possibilità di definire standard da utilizzare a livello regionale, per la possibilità di riuso “a monte” delle soluzioni tra regioni per la capacità di catalizzare attenzione risorse intorno  a grandi e comuni priorità. 

A livello europeo  è riconosciuta la priorità del coordinamento per il superamento degli attuali ostacoli al pieno dispiegamento dell’e-government. La Commissione Europea definisce i requisiti di base e le priorità per l’implementazione di servizi, individuando le aree chiave su cui lavorare a livello organizzativo, semantico e tecnico. La delicatezza del ruolo della governance sta nella capacità di individuare il giusto livello di responsabilità per definire regole e standard. Sulla base di questa consapevolezza le Regioni stanno portando avanti il dialogo con gli Enti locali e con gli atri attori coinvolti.

Il sistema di indicatori proposto in questa prima edizione del RIIR è quindi alla base del lavoro di consolidamento dell’osservatorio ICAR da portare avanti nel 2011, dando voce a chi lavora a livello regionale e punta concretamente a creare coesione nei territori. Prima di tutto si tratta di mantenere  aggiornata la base dati, potenziando l’analisi critica sulla situazione infrastrutturale regionale, sul rapporto tra sviluppo delle community network e inclusione, sugli standard adottati, mantenendo viva la vista sulla cooperazione interregionale e sui nuovi progetti, a partire dalla dematerializzazione.

Il lavoro  andrà ulteriormente valorizzato, sviluppando sempre più la collaborazione con l’ISTAT e con tutti gli altri soggetti, nazionali e locali, come università e imprese. Con il mondo universitario è maturata la necessità di collaborare per analisi più orientate ad approfondire il grado di re-ingegnerizzazione dei processi di lavoro interni alle PA, mentre le imprese dimostrano un forte interessate a raccogliere ed elaborare in maniera congiunta alle Regioni informazioni sulla competitività dei territori. 
Si apre una stagione cruciale per lo sviluppo dei nostri sistemi regionali in cui può finalmente essere messo al centro l’enorme potenziale e valore del patrimonio informativo pubblico.  Contiamo di seguirne da vicino lo sviluppo.

di Luca Rigoni

Documenti
I EVENTO ANNUALE ICAR e SPETTACOLO TEATRALE
Approvate le specifiche tecniche
PRIMI RILASCI INFRASTRUTTURALI
ICAR alla Conferenza sull I-Government: verso ESIIG II
"ROSSO, NERO E AZZURRO" al Com-PA di Bologna
Collaudo infrastruttura
ICAR - Come comunicare l'e-government
Rilasciato il kit per l'implementazione del sistema di SLA
Secondo rilascio del pacchetto software per il monitoraggio degli SLA
RILASCIATO IL KIT DI IMPLEMENTAZIONE DEL TASK INF 3
ICAR alla SECONDA CONFERENZA EUROPEA SULL'IDENTITA'
Provincia di Trento - REPLICA SPETTACOLO
II EVENTO ANNUALE ICAR
Video Intervista a Andrea Nicolini
ICARPLUS
PRIMO RAPPORTO ICAR
INTERVISTA - NEWSLETTER ForumPA
Incontro ICARplus a Potenza
Circolarità anagrafica, se ne parla in Basilicata
Calabria e Molise in ICAR
"DA ICAR A ICAR PLUS" - EVENTO REGIONE CAMPANIA -
I documenti approvati dai tavoli SPC all'interno del CNIPA
I tavoli CNIPA sul tema dell'SPC
Cronache dal ROAD SHOW
Regione Lazio:approvata la proposta di legge sulla società dell’informazione.
Definito l'Accordo tra le Regioni per il rafforzamento dell'e-Government
Anagrafe e Cooperazione Applicativa
Il CNIPA pubblica i documenti tecnici relativi al SPCoop
La finestra sul cortile: l’osservatorio
CISIS e Regioni nei convegni di FORUMPA
Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
Corso Almaviva. SOA e BPM
E’ partita il 1 aprile la prima rilevazione dell’Osservatorio ICAR plus
La Cooperazione Applicativa e l’esperienza ICAR:incontro all’Università di Potenza
L'incontro dei Focal Point ICARplus a Roma
Tavolo tecnico sulla circolarità anagrafica - aggiornamenti
EVENTO ICAR - Firenze 8/9 Luglio
E-democracy in Basilicata
EVENTO ICARplus - CALABRIA
IL MODELLO CN dell'Emilia Romagna
Provincia di Trento "Workshop su Comparative e-Government:Il confronto con il Regno Unito"
CIRCOLARITA' ANAGRAFICA-AGGIORNAMENTI
On-line il sistema Osservatorio ICAR plus
FORMAZIONE INNOVATIVA 22 e 23 Giugno 2009
TAVOLO TECNICO SULLA CIRCOLARITA' ANAGRAFICA - AGGIORNAMENTI
PROGETTO INFOMOBILITA’
INTEROPERABILITÀ E COOPERAZIONE APPLICATIVA NELLA REGIONE SICILIANA
IL RAPPORTO - L'OSSERVATORIO ICARplus
26 Ottobre – Regione Campania - Evento ICARplus
15 e 16 Ottobre -Regione Marche. A Camerino il 1°Forum Regionale sull' ICA
16/17 Novembre SEMINARIO CISIS Genova
Tavolo di lavoro sull’ICA nella Community Network della Regione Veneto
Seminario ICARplus - Regione Piemonte
Regione Basilicata-Convegno sulla Circolarità Anagrafica
Lombardia - Evento "Risorse e Comuni"
I due Seminari ICARPlus -Regione Friuli Venezia Giulia
Firmato accordo tra Regione Marche e Università di Camerino per la cooperazione applicativa
Seminario CISIS a Genova - Un breve resoconto
Circolarità Anagrafica - Aggiornamento
L'Assemblea Annuale della CN-ER
CISIS e attività interregionale: al via due nuovi progetti
Abruzzo-Le azioni ICARplus
FARE RETE NEL LAZIO
CONCLUSO IL CICLO DI SEMINARI ICARPLUS IN FRIULI VENEZIA GIULIA
Workshop ICAR PLUS - Le iniziative della provincia di Trapani sulla Società dell'Informazione: il portale cartografico provinciale
ICAR Action 2010 : la trasformazione di ICAR da progetto ad azione sistemica e permanente ha avuto inizio
Emilia Romagna - Seminario "Il Database Topografico Regionale"
Osservatorio ICAR plus: le attività del secondo semestre 2010
CAD - approvato lo schema di modifica
ARTICOLO DEL "SOLE 24 ORE" - Anagrafe e Sanità in prima linea nella digitalizzazione-
SEMINARIO ICAR PLUS – Regione Autonoma Valle d'Aosta
Regione Siciliana - Workshop ICAR PLUS
NOVITA' DALL'OSSERVATORIO ICARplus: Presto online i nuovi dossier regionali
Il 19 maggio 2010 si è riunita la cabina di regia sulla sicurezza alimentare
PRO.DE - Il CISIS prosegue sull’onda dell’innovazione nelle PA regionali
EVENTO REGIONE BASILICATA - 27 Maggio 2010
Workshop ICAR PLUS – I CST e l’interoperabilità per le province di Trapani ed Agrigento
Regione Marche: tre giorni di Formazione per i dipendenti degli Enti locali sul tema dell' ICA
CHIUSA A POTENZA LA PRIMA FASE DEL PROGETTO REGIONALE: “INTEROPERABILITÀ DEI PROTOCOLLI INFORMATICI”
I casi studio della cooperazione applicativa
I dossier regionali 2010 dell’Osservatorio ICAR plus
Il dispiegamento delle infrastrutture di cooperazione al 2010
Progetto ICAR plus: un nuovo semestre di attività
Master in Interoperabilità per la Pubblica Amministrazione e le Imprese
Regione Campania - Formazione - 9 Novembre 2010
Regione Campania - Formazione - 15 novembre 2010
La CN-ER si incontra: dalla cooperazione interistituzionale alla cooperazione applicativa
Trento - Convegno "Mettiamo in Comune l’informazione: come far cooperare i Sistemi Informativi degli Enti Locali"
22 novembre 2010 - A Mestre un convegno su "L'innovazione a sostegno della cooperazione territoriale
eLiguria Cst - Strumenti per lo sviluppo della Società dell'informazione
Convegno “ComunICARe 2010 – La cooperazione applicativa sul territorio piemontese”.
Lombardia - Comunicazione e Formazione in collaborazione con Ancitel
Circolarità Anagrafica: tra sogno e realtà
Pro.DE. - IL SITO WEB
ICARPLUS – Due anni di lavoro insieme
Semplificazione: Innovazione e Cooperazione in Sardegna
Evento CISIS - ForumPA - Genova, 21 febbraio 2011
Articolo del Sole24Ore sul RIIR
RIIR - BREVE RASSEGNA STAMPA
Identità nazionale - Il Rapporto RIIR -
OpenData - spunti di analisi dal rapporto RIIR
Community network: intelligenti, sostenibili, inclusive - Il Rapporto RIIR -
Continuare ad Osservare
Presentato a Genova il Rapporto Innovazione nell’Italia delle Regioni 2011
Monitoraggio - L’ esperienza della Regione Marche
Regione Toscana: Workshop nazionale del progetto di ricerca SIMob
Nuovo CAD: gruppi tecnici per regole tecniche e linee guida
La collaborazione alla base dello sviluppo dell’Osservatorio 2011: imprese e università
Il CISIS a ForumPA
Circolarità Anagrafica: Umbria in produzione
Circolarità Anagrafica: al via la sottoscrizione delle nuove convenzioni
Stato dell’arte dei gruppi tecnici attivi in materia di CAD, SPC, Siti web e Cloud
Il piano Attuativo dell' Azione ICAR 2012
Avviata la rilevazione per il nuovo RIIR