ICAR
Skip Navigation LinksHOME PAGE » News » CAD - approvato lo schema di modifica
CISIS
09/03/2010
CAD - approvato lo schema di modifica

A pochi anni (cinque) dall’entrata in vigore (marzo 2005) del Codice della Pubblica Amministrazione il Consiglio dei Ministri ne approva uno schema di modifica.
Il CAD, infatti,  è stato emanato con D.Lgs. n. 82, il 7 marzo 2005 e successivamente integrato con D.lgs. n. 159 il 4 aprile 2006 nell’intento di apportare un notevole contributo sul fronte normativo al processo di innovazione tecnologica ed organizzativa avviato in Italia a partire dal 2000.
In particolare, il CAD consente con il suo articolato un’ampia regolazione del “fare amministrativo”, vincolando le amministrazioni al rispetto di un livello essenziale di innovazione, introducendo nel panorama delle fonti giuridiche non solo un testo unico di tutte le principali norme riguardanti l’e-government; ma soprattutto introducendo i nuovi diritti della PA e dell’utente all’innovazione digitale. La cooperazione applicativa, ad esempio, trova proprio nel Codice la cassa di risonanza per la sua applicazione attraverso il Sistema Pubblica di Connettività.

L’art. 33 della Legge delega del 18 giugno 2009, n. 69 “Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività ‘nonché’ in materia di processo civile” ha delegato il Governo ad adottare, su proposta del Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione, di concerto con i Ministri interessati, uno o più decreti legislativi che recepisca alcuni princìpi e criteri direttivi specifici di aggiornamento del testo del 2006, come ad esempio quelli che afferiscono la firma digitale, il documento elettronico, le modalità di trasmissione e scambio di documenti e comunicazioni tra PPAA, le copie informatiche di atti e documenti informatici e sulla relativa conservazione;  la sicurezza informatica; il riuso delle applicazioni; oltre ad altri più generici e non indispensabili.
I princìpi e criteri previsti nella Legge delega, tuttavia, nel produrre un elevato impatto sulle pubbliche amministrazioni e sui processi d’innovazione avviati, richiedono un lavoro “cooperativo” tra i livelli istituzionali centrale e locale.  Lo sforzo congiunto delle Regioni, attraverso il CISIS sta andando in questo senso: nel desiderio di  produrre, con corposi e puntuali emendamenti allo schema di Decreto presentato dal Ministro Brunetta ed approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 10 febbraio, un’innovazione condivisa e soprattutto coerente alle scelte e agli investimenti fatti sul fronte dell’interoperabilità e della dematerializzazione. In particolare, questo lavoro di revisione e di emendamento sarà oggetto d’istruttoria all’interno della II - Commissione affari finanziari (competente per materia) della Conferenza delle Regioni propedeutica al parere che la Conferenza unificata sarà chiamata ad esprimere in merito.

Infatti, lo schema di Decreto per essere definitivamente deliberato dal Consiglio dei Ministri e presentato al Presidente della Repubblica per l’emanazione (almeno venti giorni prima della scadenza del termine fissato dalla Legge di delega: 31/12/2010), dovrà acquisire il parere del Conferenza unificata; oltre, poi, a quelli del Garante per la protezione dei dati personali e delle Commissioni parlamentari interessate per materia.
Pertanto, l’ITER di modifica del CAD non è così scontato ed immediato. E’ ottimistico pensare che lo schema appena approvato possa produrre gli effetti annunciati dal Ministro Brunetta solo al termine di questo processo legislaltivo, cioè fra circa due mesi; sempreché i princìpi e i criteri contenuti nella Legge di delega siano rispettati e la Corte Costituzionale non si esprima con un “eccesso di delega”, dichiarando illegittimo il Decreto nella parte che eccede la delega. In tal caso sarebbe inevitabile lo slittamento della road map prevista.

Il rischio che si corre è che anche in questo ulteriore tentativo di segnare “… il passaggio dall’amministrazione novecentesca (fatta di carta e timbri) all’amministrazione del XXI secolo (digitalizzata e sburocratizzata) ...” si  rendano le amministrazioni orfane di un quadro giuridico quanto mai necessario in questo frangente; tenuto conto che le modifiche apportate vanno ad integrare un Codice esistente da cinque anni che deve trovare finalmente piena applicazione.

di Giovanni Damiano

Documenti
I EVENTO ANNUALE ICAR e SPETTACOLO TEATRALE
Approvate le specifiche tecniche
PRIMI RILASCI INFRASTRUTTURALI
ICAR alla Conferenza sull I-Government: verso ESIIG II
"ROSSO, NERO E AZZURRO" al Com-PA di Bologna
Collaudo infrastruttura
ICAR - Come comunicare l'e-government
Rilasciato il kit per l'implementazione del sistema di SLA
Secondo rilascio del pacchetto software per il monitoraggio degli SLA
RILASCIATO IL KIT DI IMPLEMENTAZIONE DEL TASK INF 3
ICAR alla SECONDA CONFERENZA EUROPEA SULL'IDENTITA'
Provincia di Trento - REPLICA SPETTACOLO
II EVENTO ANNUALE ICAR
Video Intervista a Andrea Nicolini
ICARPLUS
PRIMO RAPPORTO ICAR
INTERVISTA - NEWSLETTER ForumPA
Incontro ICARplus a Potenza
Circolarità anagrafica, se ne parla in Basilicata
Calabria e Molise in ICAR
"DA ICAR A ICAR PLUS" - EVENTO REGIONE CAMPANIA -
I documenti approvati dai tavoli SPC all'interno del CNIPA
I tavoli CNIPA sul tema dell'SPC
Cronache dal ROAD SHOW
Regione Lazio:approvata la proposta di legge sulla società dell’informazione.
Definito l'Accordo tra le Regioni per il rafforzamento dell'e-Government
Anagrafe e Cooperazione Applicativa
Il CNIPA pubblica i documenti tecnici relativi al SPCoop
La finestra sul cortile: l’osservatorio
CISIS e Regioni nei convegni di FORUMPA
Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
Corso Almaviva. SOA e BPM
E’ partita il 1 aprile la prima rilevazione dell’Osservatorio ICAR plus
La Cooperazione Applicativa e l’esperienza ICAR:incontro all’Università di Potenza
L'incontro dei Focal Point ICARplus a Roma
Tavolo tecnico sulla circolarità anagrafica - aggiornamenti
EVENTO ICAR - Firenze 8/9 Luglio
E-democracy in Basilicata
EVENTO ICARplus - CALABRIA
IL MODELLO CN dell'Emilia Romagna
Provincia di Trento "Workshop su Comparative e-Government:Il confronto con il Regno Unito"
CIRCOLARITA' ANAGRAFICA-AGGIORNAMENTI
On-line il sistema Osservatorio ICAR plus
FORMAZIONE INNOVATIVA 22 e 23 Giugno 2009
TAVOLO TECNICO SULLA CIRCOLARITA' ANAGRAFICA - AGGIORNAMENTI
PROGETTO INFOMOBILITA’
INTEROPERABILITÀ E COOPERAZIONE APPLICATIVA NELLA REGIONE SICILIANA
IL RAPPORTO - L'OSSERVATORIO ICARplus
26 Ottobre – Regione Campania - Evento ICARplus
15 e 16 Ottobre -Regione Marche. A Camerino il 1°Forum Regionale sull' ICA
16/17 Novembre SEMINARIO CISIS Genova
Tavolo di lavoro sull’ICA nella Community Network della Regione Veneto
Seminario ICARplus - Regione Piemonte
Regione Basilicata-Convegno sulla Circolarità Anagrafica
Lombardia - Evento "Risorse e Comuni"
I due Seminari ICARPlus -Regione Friuli Venezia Giulia
Firmato accordo tra Regione Marche e Università di Camerino per la cooperazione applicativa
Seminario CISIS a Genova - Un breve resoconto
Circolarità Anagrafica - Aggiornamento
L'Assemblea Annuale della CN-ER
CISIS e attività interregionale: al via due nuovi progetti
Abruzzo-Le azioni ICARplus
FARE RETE NEL LAZIO
CONCLUSO IL CICLO DI SEMINARI ICARPLUS IN FRIULI VENEZIA GIULIA
Workshop ICAR PLUS - Le iniziative della provincia di Trapani sulla Società dell'Informazione: il portale cartografico provinciale
ICAR Action 2010 : la trasformazione di ICAR da progetto ad azione sistemica e permanente ha avuto inizio
Emilia Romagna - Seminario "Il Database Topografico Regionale"
Osservatorio ICAR plus: le attività del secondo semestre 2010
CAD - approvato lo schema di modifica
ARTICOLO DEL "SOLE 24 ORE" - Anagrafe e Sanità in prima linea nella digitalizzazione-
SEMINARIO ICAR PLUS – Regione Autonoma Valle d'Aosta
Regione Siciliana - Workshop ICAR PLUS
NOVITA' DALL'OSSERVATORIO ICARplus: Presto online i nuovi dossier regionali
Il 19 maggio 2010 si è riunita la cabina di regia sulla sicurezza alimentare
PRO.DE - Il CISIS prosegue sull’onda dell’innovazione nelle PA regionali
EVENTO REGIONE BASILICATA - 27 Maggio 2010
Workshop ICAR PLUS – I CST e l’interoperabilità per le province di Trapani ed Agrigento
Regione Marche: tre giorni di Formazione per i dipendenti degli Enti locali sul tema dell' ICA
CHIUSA A POTENZA LA PRIMA FASE DEL PROGETTO REGIONALE: “INTEROPERABILITÀ DEI PROTOCOLLI INFORMATICI”
I casi studio della cooperazione applicativa
I dossier regionali 2010 dell’Osservatorio ICAR plus
Il dispiegamento delle infrastrutture di cooperazione al 2010
Progetto ICAR plus: un nuovo semestre di attività
Master in Interoperabilità per la Pubblica Amministrazione e le Imprese
Regione Campania - Formazione - 9 Novembre 2010
Regione Campania - Formazione - 15 novembre 2010
La CN-ER si incontra: dalla cooperazione interistituzionale alla cooperazione applicativa
Trento - Convegno "Mettiamo in Comune l’informazione: come far cooperare i Sistemi Informativi degli Enti Locali"
22 novembre 2010 - A Mestre un convegno su "L'innovazione a sostegno della cooperazione territoriale
eLiguria Cst - Strumenti per lo sviluppo della Società dell'informazione
Convegno “ComunICARe 2010 – La cooperazione applicativa sul territorio piemontese”.
Lombardia - Comunicazione e Formazione in collaborazione con Ancitel
Circolarità Anagrafica: tra sogno e realtà
Pro.DE. - IL SITO WEB
ICARPLUS – Due anni di lavoro insieme
Semplificazione: Innovazione e Cooperazione in Sardegna
Evento CISIS - ForumPA - Genova, 21 febbraio 2011
Articolo del Sole24Ore sul RIIR
RIIR - BREVE RASSEGNA STAMPA
Identità nazionale - Il Rapporto RIIR -
OpenData - spunti di analisi dal rapporto RIIR
Community network: intelligenti, sostenibili, inclusive - Il Rapporto RIIR -
Continuare ad Osservare
Presentato a Genova il Rapporto Innovazione nell’Italia delle Regioni 2011
Monitoraggio - L’ esperienza della Regione Marche
Regione Toscana: Workshop nazionale del progetto di ricerca SIMob
Nuovo CAD: gruppi tecnici per regole tecniche e linee guida
La collaborazione alla base dello sviluppo dell’Osservatorio 2011: imprese e università
Il CISIS a ForumPA
Circolarità Anagrafica: Umbria in produzione
Circolarità Anagrafica: al via la sottoscrizione delle nuove convenzioni
Stato dell’arte dei gruppi tecnici attivi in materia di CAD, SPC, Siti web e Cloud
Il piano Attuativo dell' Azione ICAR 2012
Avviata la rilevazione per il nuovo RIIR