ICAR
Skip Navigation LinksHOME PAGE » News » Community network: intelligenti, sostenibili, inclusive - Il Rapporto RIIR -
CISIS
09/03/2011
Community network: intelligenti, sostenibili, inclusive - Il Rapporto RIIR -
Governare l’innovazione attraverso politiche lungimiranti e contesti organizzativi qualificati è un impegno che le Regioni hanno preso, confermato e in più occasioni ribadito nei loro piani strategici, in progetti e in accordi interregionali.
L’Italia delle molte isole dell’innovazione deve lasciare spazio all’Italia dei territori innovatori, la cui azione porta benefici diffusi e durevoli. Poter contare su una governance efficace a livello territoriale consente di attuare le priorità strategiche appoggiandosi su sistemi regionali complessi, creativi e innovativi e in relazione tra loro. Tale impegno è in sintonia con il forte richiamo europeo al coordinamento delle politiche a tutti i livelli per superare insieme le sfide del prossimo decennio.
Come emerge dal Rapporto Innovazione nell’Italia delle Regioni, le community network regionali rappresentano il contesto organizzativo attraverso cui si sta dando concretezza a tale impegno: un nuovo modello di governance promosso dalla Regione per fare rete con gli altri enti sull’attuazione degli interventi per la società dell’informazione, realizzando la cooperazione nei territori. Sono oggi 16 queste reti per la governance, partecipate e democratiche, a cui aderiscono un numero complessivo di circa 5.000 soggetti tra Enti locali, altri soggetti pubblici e privati. Le community network prendono in carico funzioni di rilievo rispetto all’attuazione dei Piani strategici regionali, sono gestite attraverso organi di direzione organizzativa e tecnica in cui sono rappresentati in modo paritario tutti gli enti aderenti e si incontrano periodicamente. L’analisi delle diverse esperienze, consultabile sul Rapporto RIIR 2010, mostra come le community network siano assolutamente in linea con i nuovi obiettivi dell’Agenda Digitale 2020 e della strategia “Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva”.
Le community network creano contesti sostenibili in quanto mettono a sistema le forze e le risorse sul territorio attraverso una progettazione comune e aperta, riflettendo sulle possibilità di dialogo e scambio con gli altri territori. Sostengono il riuso e la diffusione degli standard e delle buone pratiche, propongono alle imprese percorsi innovativi al fine di creare valore aggiunto. Le convenzioni stipulate e la costanza dei rapporti stabiliti garantiscono un orizzonte più ampio alle soluzioni realizzate, meno soggette a dinamiche di cambiamento delle singole realtà.
Sono inclusive perché coinvolgono tutti gli attori della società dell’informazione territoriale: aderiscono alle community network in primo luogo gli Enti locali (la maggior parte delle community network ne coinvolge già il 100%). Gli altri attori della società dell’informazione territoriale (ASL, biblioteche, centri per l’impiego, altri enti pubblici di vario tipo, università, centri di ricerca, società in house, fornitori) sono spesso membri effettivi delle reti oppure vengono coinvolti via via nelle iniziative e nei tavoli tematici.
Le community network sono inoltre reti intelligenti perché rispondono sapientemente alle esigenze manifestate dagli enti aderenti e, in particolar modo, alle norme nazionali a cui tutti gli enti sono chiamati ad adeguarsi: consentono la connessione in SPC, individuano soluzioni per l’adesione alle regole del nuovo CAD, alle direttrici concernenti la dematerializzazione, gli sportelli unici. Propongono, in particolare, l’adozione di tecnologie e soluzioni organizzative basate sull’interscambio dei dati, sulla loro “openness” e puntano decisamente sulla cooperazione applicativa (che significa soprattutto cooperare con intelligenza attraverso la tecnologia).
Discutono degli obiettivi del Piano strategico regionale, da realizzare anche attraverso le pianificazioni degli enti locali e progettazione condivisa. Discutono degli standard che saranno implementati a livello territoriale, dei costi da sostenere, della sostenibilità nel tempo delle iniziative. Condividono le difficoltà, i dubbi e le buone pratiche presso le rispettive amministrazioni attraverso incontri tematici tra responsabili di funzioni e servizi simili. Propongono nuove idee e nuove collaborazioni. Maturano sensibilità da portare sui tavoli della cooperazione interregionale e sui tavoli nazionali. Realizzano, mettendo a sistema le competenze disponibili, applicativi e servizi, soluzioni, percorsi formativi, iniziative. Incontrano e parlano con gli utenti dei servizi implementati, per diffondere la cultura della società dell’informazione e rendere i servizi stessi più vicini ai cittadini e, quindi, più intelligenti.
Tutti questi aspetti fanno ritenere quello delle community network un tema da seguire con grande attenzione nel tempo. L’Osservatorio ICAR continuerà a seguirne l’evoluzione e l’attività e approfondirà l’analisi già condotta al fine di valutarne gli impatti e le potenzialità future.

di Marta Pieroni
Documenti
I EVENTO ANNUALE ICAR e SPETTACOLO TEATRALE
Approvate le specifiche tecniche
PRIMI RILASCI INFRASTRUTTURALI
ICAR alla Conferenza sull I-Government: verso ESIIG II
"ROSSO, NERO E AZZURRO" al Com-PA di Bologna
Collaudo infrastruttura
ICAR - Come comunicare l'e-government
Rilasciato il kit per l'implementazione del sistema di SLA
Secondo rilascio del pacchetto software per il monitoraggio degli SLA
RILASCIATO IL KIT DI IMPLEMENTAZIONE DEL TASK INF 3
ICAR alla SECONDA CONFERENZA EUROPEA SULL'IDENTITA'
Provincia di Trento - REPLICA SPETTACOLO
II EVENTO ANNUALE ICAR
Video Intervista a Andrea Nicolini
ICARPLUS
PRIMO RAPPORTO ICAR
INTERVISTA - NEWSLETTER ForumPA
Incontro ICARplus a Potenza
Circolarità anagrafica, se ne parla in Basilicata
Calabria e Molise in ICAR
"DA ICAR A ICAR PLUS" - EVENTO REGIONE CAMPANIA -
I documenti approvati dai tavoli SPC all'interno del CNIPA
I tavoli CNIPA sul tema dell'SPC
Cronache dal ROAD SHOW
Regione Lazio:approvata la proposta di legge sulla società dell’informazione.
Definito l'Accordo tra le Regioni per il rafforzamento dell'e-Government
Anagrafe e Cooperazione Applicativa
Il CNIPA pubblica i documenti tecnici relativi al SPCoop
La finestra sul cortile: l’osservatorio
CISIS e Regioni nei convegni di FORUMPA
Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome
Corso Almaviva. SOA e BPM
E’ partita il 1 aprile la prima rilevazione dell’Osservatorio ICAR plus
La Cooperazione Applicativa e l’esperienza ICAR:incontro all’Università di Potenza
L'incontro dei Focal Point ICARplus a Roma
Tavolo tecnico sulla circolarità anagrafica - aggiornamenti
EVENTO ICAR - Firenze 8/9 Luglio
E-democracy in Basilicata
EVENTO ICARplus - CALABRIA
IL MODELLO CN dell'Emilia Romagna
Provincia di Trento "Workshop su Comparative e-Government:Il confronto con il Regno Unito"
CIRCOLARITA' ANAGRAFICA-AGGIORNAMENTI
On-line il sistema Osservatorio ICAR plus
FORMAZIONE INNOVATIVA 22 e 23 Giugno 2009
TAVOLO TECNICO SULLA CIRCOLARITA' ANAGRAFICA - AGGIORNAMENTI
PROGETTO INFOMOBILITA’
INTEROPERABILITÀ E COOPERAZIONE APPLICATIVA NELLA REGIONE SICILIANA
IL RAPPORTO - L'OSSERVATORIO ICARplus
26 Ottobre – Regione Campania - Evento ICARplus
15 e 16 Ottobre -Regione Marche. A Camerino il 1°Forum Regionale sull' ICA
16/17 Novembre SEMINARIO CISIS Genova
Tavolo di lavoro sull’ICA nella Community Network della Regione Veneto
Seminario ICARplus - Regione Piemonte
Regione Basilicata-Convegno sulla Circolarità Anagrafica
Lombardia - Evento "Risorse e Comuni"
I due Seminari ICARPlus -Regione Friuli Venezia Giulia
Firmato accordo tra Regione Marche e Università di Camerino per la cooperazione applicativa
Seminario CISIS a Genova - Un breve resoconto
Circolarità Anagrafica - Aggiornamento
L'Assemblea Annuale della CN-ER
CISIS e attività interregionale: al via due nuovi progetti
Abruzzo-Le azioni ICARplus
FARE RETE NEL LAZIO
CONCLUSO IL CICLO DI SEMINARI ICARPLUS IN FRIULI VENEZIA GIULIA
Workshop ICAR PLUS - Le iniziative della provincia di Trapani sulla Società dell'Informazione: il portale cartografico provinciale
ICAR Action 2010 : la trasformazione di ICAR da progetto ad azione sistemica e permanente ha avuto inizio
Emilia Romagna - Seminario "Il Database Topografico Regionale"
Osservatorio ICAR plus: le attività del secondo semestre 2010
CAD - approvato lo schema di modifica
ARTICOLO DEL "SOLE 24 ORE" - Anagrafe e Sanità in prima linea nella digitalizzazione-
SEMINARIO ICAR PLUS – Regione Autonoma Valle d'Aosta
Regione Siciliana - Workshop ICAR PLUS
NOVITA' DALL'OSSERVATORIO ICARplus: Presto online i nuovi dossier regionali
Il 19 maggio 2010 si è riunita la cabina di regia sulla sicurezza alimentare
PRO.DE - Il CISIS prosegue sull’onda dell’innovazione nelle PA regionali
EVENTO REGIONE BASILICATA - 27 Maggio 2010
Workshop ICAR PLUS – I CST e l’interoperabilità per le province di Trapani ed Agrigento
Regione Marche: tre giorni di Formazione per i dipendenti degli Enti locali sul tema dell' ICA
CHIUSA A POTENZA LA PRIMA FASE DEL PROGETTO REGIONALE: “INTEROPERABILITÀ DEI PROTOCOLLI INFORMATICI”
I casi studio della cooperazione applicativa
I dossier regionali 2010 dell’Osservatorio ICAR plus
Il dispiegamento delle infrastrutture di cooperazione al 2010
Progetto ICAR plus: un nuovo semestre di attività
Master in Interoperabilità per la Pubblica Amministrazione e le Imprese
Regione Campania - Formazione - 9 Novembre 2010
Regione Campania - Formazione - 15 novembre 2010
La CN-ER si incontra: dalla cooperazione interistituzionale alla cooperazione applicativa
Trento - Convegno "Mettiamo in Comune l’informazione: come far cooperare i Sistemi Informativi degli Enti Locali"
22 novembre 2010 - A Mestre un convegno su "L'innovazione a sostegno della cooperazione territoriale
eLiguria Cst - Strumenti per lo sviluppo della Società dell'informazione
Convegno “ComunICARe 2010 – La cooperazione applicativa sul territorio piemontese”.
Lombardia - Comunicazione e Formazione in collaborazione con Ancitel
Circolarità Anagrafica: tra sogno e realtà
Pro.DE. - IL SITO WEB
ICARPLUS – Due anni di lavoro insieme
Semplificazione: Innovazione e Cooperazione in Sardegna
Evento CISIS - ForumPA - Genova, 21 febbraio 2011
Articolo del Sole24Ore sul RIIR
RIIR - BREVE RASSEGNA STAMPA
Identità nazionale - Il Rapporto RIIR -
OpenData - spunti di analisi dal rapporto RIIR
Community network: intelligenti, sostenibili, inclusive - Il Rapporto RIIR -
Continuare ad Osservare
Presentato a Genova il Rapporto Innovazione nell’Italia delle Regioni 2011
Monitoraggio - L’ esperienza della Regione Marche
Regione Toscana: Workshop nazionale del progetto di ricerca SIMob
Nuovo CAD: gruppi tecnici per regole tecniche e linee guida
La collaborazione alla base dello sviluppo dell’Osservatorio 2011: imprese e università
Il CISIS a ForumPA
Circolarità Anagrafica: Umbria in produzione
Circolarità Anagrafica: al via la sottoscrizione delle nuove convenzioni
Stato dell’arte dei gruppi tecnici attivi in materia di CAD, SPC, Siti web e Cloud
Il piano Attuativo dell' Azione ICAR 2012
Avviata la rilevazione per il nuovo RIIR