ICAR
Skip Navigation LinksHOME PAGE » ICAR » Progetto » Gli Interventi Previsti » AP-2 “Sistemi di Anagrafe”
CISIS

Intervento AP-2
“Cooperazione tra sistemi di Anagrafe”


OBIETTIVI

Gli obiettivi del case study sono lo studio e la definizione di un modello di circolarità anagrafica completamente cooperativo fra Comuni, Ministero dell’Interno e Regioni e l’implementazione sperimentale nelle Regioni del task di una circolarità anagrafica che ottimizzi gli attuali flussi fra Comuni e Ministero dell’Interno (INA/SAIA) e utilizzi la cooperazione applicativa SPCoop negli scambi fra Ministero dell’Interno e Regioni.


FLUSSI

La definizione di un modello di circolarità anagrafica completamente cooperativo è necessaria al fine di utilizzare al meglio i nuovi standard e verificarne l’applicabilità al complesso e delicato dominio dell’anagrafe civile.

L’implementazione sperimentale permette di dare piena attuazione alla convenzione Cisis-Ministero dell’Interno del 14 dicembre 2006 in alcune Regioni, ottimizzando i flussi esistenti fra Comuni e Ministero dell’Interno, sia negli aspetti tecnologici (utilizzo delle reti telematiche regionali), che negli aspetti organizzativi, e introducendo la cooperazione applicativa SPCoop direttamente nei flussi fra Ministero dell’Interno, per il tramite del Centro Nazionale dei Servizi Demografici, e le Regioni.

I benefici conseguenti all’attuazione del progetto sono molteplici.

Il risultato principale sarà sicuramente un sensibile incremento di efficienza delle pubbliche amministrazioni nell’espletamento di tutte quelle attività che richiedano la disponibilità di dati anagrafici accurati e corretti.

Il progetto indurrà benefici oltre che per le PA coinvolte, in termini di supporto all’auto certificazione e interscambio, anche per i cittadini, in termini di miglioramenti relativi alla semplificazione amministrativa e alla qualità delle informazioni erogate. I vantaggi ora descritti potranno essere estesi anche a tutti gli altri enti presenti sul territorio e autorizzati per legge all’accesso ai dati, anche di natura storica.

 

BUDGET
3.017.500
Euro

- quote regionali:
2.717.500 Euro

- quote interregionali CISIS:
88.235 Euro

- quote interregionali capofila:
211.765 Euro

ENTE CAPOFILA
Regione Toscana
http://www.regione.toscana.it

LE REGIONI PARTECIPANTI