ICAR
Skip Navigation LinksHOME PAGE » ICAR PLUS » RAPPORTO ICARPLUS » AGGIORNAMENTI 2010
CISIS
Aggiornamenti 2010 dall’Osservatorio ICAR plus

 I DOSSIER REGIONALI 2010

Nel corso del 2010 l’Osservatorio ICAR plus ha dedicato la sue attività ad approfondire il lavoro che si sta portando avanti nei territori regionali per lo sviluppo di modelli cooperativi di e-government.

In particolare, da un punto di vista quantitativo, monitoraggi semestrali sullo stato del dispiegamento delle infrastrutture per la cooperazione applicativa a livello regionale, hanno consentito di porre in evidenza i notevoli progressi delle Regioni in questo anno. E’ possibile consultare l’aggiornamento qui.

Per restituire una visione complessiva con un’ottica più qualitativa, sono stati realizzati i “dossier regionali 2010”, che approfondiscono le dimensioni di analisi dell’Osservatorio (policy, governance, infrastrutture, progetti) ponendo in evidenza le specificità regionali.
Ciascun dossier sviluppa casi di studio che raccontano esperienze concrete di cooperazione applicativa. I casi studio descrivono punti di forza e di debolezza del lavoro quotidiano messo in campo dalle Amministrazioni per arrivare ad ottenere i risultati prefissati, cambiare veramente i servizi interni alle amministrazioni e agli utenti finali.
E’ possibile consultare i dossier con i casi di studio direttamente su questo sito accedendo alle pagine delle varie regioni.

-I temi dei casi studio – una sintesi 

Il lavoro sui casi di studio ha ispirato l’attività di un gruppo di lavoro ristretto, coordinato dalla Regione Marche, che ha applicato per la prima volta una metodologia di analisi dei casi di studio sulla cooperazione applicativa. Gli interessanti risultati di questo esercizio, raccolti nel Rapporto “Monitoraggio di progetti e casi di interoperabilità e cooperazione applicativa sviluppati a livello locale attraverso un approccio metodologico orientato al processo” sono disponibili qui 

L’Osservatorio ha inoltre, nel corso del 2010, contribuito attivamente alla realizzazione del Rapporto Innovazione nell’Italia delle Regioni, che è stato presentato il 21 febbraio 2011 a Genova. Informazioni sul Rapporto e versione elettronica scaricabile sono disponibili sul sito www.riir.it

L'attività dell’Osservatorio sull’interoperabilità e la cooperazione applicativa del Progetto ICAR plus è stata condotta da un gruppo di lavoro che ha coinvolto gli staff centrali dei progetti ICAR e ICAR plus rispettivamente coordinati da Andrea Nicolini e Luca Rigoni. Marta Pieroni ha seguito l’attività di rilevazione e aggiornamento e coordinato la redazione dei dossier regionali.
Davide Arduini della Regione Marche e Barbara Re dell’Università di Camerino hanno coordinato l’attività per la realizzazione del dossier sul monitoraggio dei casi di studio.

I dossier regionali sono stati realizzati dai Focal Point:  Davide Arduini (Regione Marche), Serena Bottazzi e Stefania Sparaco (Regione Emilia Romagna), Andrea Calvo (Regione Veneto), Gianmarco Campagnolo (Provincia A. di Trento), Giovanni D'Angelo (Regione Lombardia), Lavinia Daniele (Regione Sicilia), Lucia Di Nucci (Regione Molise), Maurizio Grassi (Regione Abruzzo), Denise Grivon (Regione Valle d’Aosta), Sonia Isabella (Regione Calabria), Katia Marotto (Regione Sardegna), Laura Pacini (Regione Toscana), Helga Past (Regione Friuli Venezia Giulia), Marco Pauselli (Regione Umbria), Egidio Picerno (Regione Basilicata), Sergio Salomone (Regione Puglia), Gabriele Talarico (Regione Liguria), Cristina Lupo (Regione Piemonte), Vincenzo Travascio (Regione Campania), Attilio Tucci (Regione Lazio). La scheda regionale della Provincia Autonoma di Bolzano è stata realizzata da Michele Tais dell’ufficio Informatica della Provincia di Bolzano.
Il lavoro di redazione dei dossier regionali è stato reso possibile grazie a tutti coloro che, all’interno delle Amministrazioni regionali e degli staff progettuali, si sono resi disponibili per la raccolta delle informazioni utili all’Osservatorio. In particolare, si ringraziano le persone che hanno accettato di discutere, nel corso di interviste, i temi di maggiore interesse per la comprensione dei fenomeni oggetto dei casi di studio: il Dottor Fabrizio Ricci responsabile per il CNR del progetto LUMIR (Regione Basilicata), il dottor Andrea Presta responsabile del progetto CRS della Regione Friuli Venezia Giulia, il dottor Marco Noccioli della Regione Lazio, il dottor Fabio Centoz responsabile della società inhouse IN.VA. per il progetto IRSEE della Regione Valle d’Aosta e, per il progetto CSS della Provincia Autonoma di Trento,  Giuliano Muzio e Silvia Valentini della Fondazione Bruno Kessler  e Dario Betti del Gruppo per l’Informatica (Provincia di Trento).